Si conclude oggi a Spilimbergo”Le giornate della luce”

Titoli di coda per l’edizione 2018 del festival ideato e diretto da Gloria De Antoni, “Le Giornate della Luce, nato in omaggio agli Autori della fotografia del nostro cinema, che ha visto sfilare in quest’ultima settimana a Spilimbergo – con incursioni anche a Gemona, Sequals, San Vito al Tagliamento e Codroipo – grandi protagonisti del cinema, con proiezioni, omaggi, mostre e incontri.

L’ultima giornata di festival, domenica 17 giugno, è tutta dedicata alle premiazioni del Miglior Autore della fotografia di questa edizione che sarà svelato in serata al Cinema Miotto (inizio ore 21.00).

Tre, come di consueto, i riconoscimenti con il Premio della Giuria – costituita quest’anno dai critici cinematografici Oreste De Fornari Mariuccia Ciotta e Roberto Silvestri, l’attrice Ottavia Piccolo, il regista e sceneggiatore Giacomo Campiotti, il fotografo e Autore della fotografia spagnolo Ferran Parades Rubio e il direttore del Premio internazionale Sergio Amidei Giuseppe Longo – Il Quarzo di Spilimbergo-Light Award, il Premio dei Giovani e il premio del Pubblico.

La giornata di domenica sarà aperta alle 10.00 al Miotto dalla Masterclass Le stagioni della luce, con lezioni di Gianni Amelio, Maura Morales Bergmann, Katja Colja e Daniele Nannuzzi, con l’introduzione di Gabriella Gallozzi e il coordinamento di Marco Pelosi.

Per il gran finale Le Giornate della Luce renderanno omaggio anche quest’anno al ricordo di Michela, ragazza di Spilimbergo vittima di femminicidio, di cui ricorrono due anni dalla tragica morte nelle giornate del festival. L’omaggio suggellerà questa quarta edizione alle 21.00 al Cinema Miotto con la presenza d’eccezione del maestro Premio Oscar Nicola Piovani.